Massaggio e Depressione

La parola massaggio deriva dal greco massein che significa "modellare", "impastare". Il massaggio terapeutico fu descritto per la prima volta in Cina circa 2.500 anni fa. Intorno al 400 a.C. Ippocrate praticava il massaggio per curare le slogature.
Come scrive la Dottoressa Costanza Mele "Il tatto è uno dei primi sensi a comparire ed è fra gli ultimi ad andarsene. Il toccare arriva dove non arriva la voce, le parole e i suoni. Toccare ed essere toccati costituisce dunque una delle esperienze fondamentali della nostra esistenza. Il tocco-massaggio può essere offerto a tutte le persone costrette a letto, alle persone malate, depresse. Può essere di aiuto per ridurre il dolore e sintomi come la nausea, il vomito, la sofferenza morale, il sentimento di solitudine, le difficoltà di comunicare.

La tenerezza del contatto costituisce spesso una sorta di bilanciamento rispetto alla durezza di alcuni interventi diagnostici e terapeutici. Negli ultimi 25 anni gli usi terapeutici del tocco-massaggio si sono estesi e la ricerca ha tentato di studiare i suoi effetti fisici, fisiologici e psicologici."
Ricercatori dell'Università di Miami, dopo svariate ricerche ed approfondimenti, concludono che la terapia del massaggio riduce depressione e ansia che alterano la biochimica del corpo. In una serie di studi che coinvolgono circa 500 uomini, donne e bambini affetti da depressione e stress, i ricercatori hanno misurato l'adrenalina e il cortisolo (ormone dello stress) nei partecipanti prima e dopo il massaggio e trovato che la terapia abbassa il livello di più del 53%. Il cortisolo può alzare il livello della pressione del sangue e il livello degli zuccheri e diminuire le difese immunitarie. Il massaggio, grazie alle pressioni applicate sui recettori delle cellule nervose sotto la pelle aumenta anche il rilascio della serotonina e la dopamina, neurotrasmettitori che riducono la depressione.
Il massaggio viene sollecitato come uno dei primi trattamenti da intraprendere contro la depressione poiché aumenta l'attività del sistema nervoso parasimpatico, adibito a funzioni involontarie come la contrazione della muscolatura liscia dei polmoni, la diminuzione della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna, la maggiore mobilità delle parenti intestinali...
Secondo il creatore della Terapia Energetica Strutturale Don McCann "il dolore fisico che è spesso cronico va mano nella mano con una fisiologica depressione. Spesso, i clienti che vengono per un massaggio per avere sollievo dal dolore soffrono anche di depressione. Naturalmente, come massaggiatori, non facciamo psichiatria. Ad ogni modo, la depressione ha una considerevole componente fisiologica e anatomica; è in quest' area che il massaggio può avere davvero un significativo e profondo effetto.
E' importante capire la depressione e come si manifesta fisicamente. Bisogna comprendere le diverse tipologie di depressione e come fisicamente rispondono alla terapia del massaggio.

Depressione Momentanea:
molti clienti sono momentaneamente depressi. Hanno normalmente nella vita situazioni stressanti e appaiono soverchiati. La depressione momentanea sorge per esempio, dopo la perdita di una persona amata, durante il processo di tutto. La buona notizia è che quando la situazione cambia, il massaggio può molto efficacemente supportare il cliente ad uscire dalla depressione.

Depressione di origine Familiare:
altre forme di depressione sono più fisiologiche in natura e di solito hanno origine da problemi di famiglia che non sono stati risolti. Spesso questi clienti sono stati in terapia per risolvere i loro problemi, e molti sono stati curati farmacologicamente per la depressione. I semi della depressione erano presenti fin dalla prima infanzia, perciò c' è stato molto tempo per il corpo di crescere in una struttura depressa e collassante che peggiora significativamente quando insorgono problemi. In queste situazioni, ci sono anche cambiamenti biochimici delle endorfine.

Depressione Minore:
come la depressione di origine familiare, i tempi sono molto più lunghi di una depressione dovuta ad un fattore contingente. Ad ogni modo, diversamente dalla depressione di origine familiare, la depressione minore è spesso innescata da eventi non discernibili. Spesso la comparsa è ciclica, persino nell' arco di tempo di anni. Questi clienti sono spesso da lungo tempo in terapia farmacologica. A causa della lunga durata e della gravità della depressione minore ci sono cambiamenti sostanziali, fisici e biochimici alle endorfine. E' importante che questi clienti siano monitorati da professionisti della salute mentale durante lo svolgimento della terapia del massaggio.

Depressione Maggiore:
spesso richiede ricovero in ospedale e pesanti cure farmacologiche. Questi clienti normalmente non vengono per fare un massaggio finchè non hanno avuto mesi di cure psichiatriche. A causa della gravità della depressione i loro problemi sono profondi e i cambiamenti fisici e biochimici sono molto gravi. E' importante per chi massaggia, lavorare con lo psichiatra per monitorare i rischi di ricaduta o tentativi di suicidio.

Depressione Cronica:
può essere da moderata a grave. Questi pazienti sono in cura presso uno psichiatra per avere cure farmacologiche. A causa della durata della depressione cronica ci possono essere significativi collassi strutturali e cambiamenti nelle endorfine. Durante lo svolgimento del massaggio dovrebbero essere monitorati dal loro analista.

Trattamento col Massaggio
Ora andiamo ad identificare alcuni dei cambiamenti fisiologici ed energetici delle persone depresse. Qui è dove la Massaggio Terapia può compiere quei cambiamenti fisici che la normale psicoterapia o le medicine non possono fare. In tutte le forme di depressione sopra elencate c' è un collasso strutturale del cliente. Questo comprende un accorciamento dei muscoli addominali e un restringimento del diaframma che spinge la gabbia toracica su e giù, limitando la sua capacità di espandersi durante il respiro. In aggiunta c' è una rotazione mediale delle spalle e una rotazione interna delle braccia, sfociando in una cifosi che restringe ulteriormente la respirazione. Senza il supporto della regione toracica, la testa e il collo si spostano in avanti e indietro fino a ripiegarsi. Tutte queste distorsioni della parte superiore del corpo, portano ad una ulteriore distorsione nella parte bassa del corpo e da alla struttura un' immagine completamente ripiegata. Il grado di "accartocciamento" dipende dalla gravità della depressione e dalla sua durata.

I Benefici del Massaggio:
applicando il massaggio con lo scopo di distendere la struttura del corpo "accartocciato" associato con la depressione si porta il cliente senza speranza ad una situazione in cui si trova supportato ed eretto. Questo senso di supporto dona la cliente la sensazione di essere più forte e più capace di affrontare i suoi problemi e la sua depressione."

A questo proposito vorrei sottolineare l'importanza della privacy.
Per chi non lo sapesse, vorrei fare il punto sulla differenza che intercorre tra un centro estetico e uno studio benessere. Il centro estetico per legge è obbligato a creare le cabine aperte, ovvero ad erigere dei muri separatori che non arrivano al soffitto. Questo è il motive per il quale il tram che passa, lo squillo del telefono, le persone che parlano in reception, la persona nella cabina a fianco che fa la ceretta e chiacchiera con l'estetista si possono udire anche troppo.
Se dovete esporre un problema fisico a chi vi pratica il massaggio, se dovete manifestare la necessità di non essere toccati in una specifica zona del corpo per motivi di salute, dovete parlare con un tono di voce sommesso, per il timore di essere sentiti da altre persone.
Insomma, la privacy e la tranquillità, non possono essere garantiti per ovvi motivi.
Lo studio è una stanza chiusa, la finestra da su un giardino, I telefoni sono spenti, non ci sono altre persone che stanno facendo un trattamento contemporaneamente a voi. Potete stare tranquilli, ricordarvi di spegnere il cellulare e ascoltare solo il suono di un ruscello, e il cinguettio di blackbirds in sottofondo.

 

#massaggioprofessionale, #massaggiseri, #massaggiprofessionali, #massaggiterapeutici, #massaggicurativi, #massaggioterapia, #massaggioantistress, #massaggioansia, #massaggiodepressione, #veromassaggiorilassante, #massagetherapist, #massaggiatricequalificata, #estetista, #beautytherapist

Tags: ansia, centro estetico, ceretta, depressione, estetista, terapia, spalle, stress